Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Deliberazione del 16 novembre 2016 - Modifiche ai Regolamenti n. 2/2000 e 3/2000 del Garante [5676541]

Pubblicato sulla Gazzzetta Ufficiale n. 269 del 17 novembre 2016

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
5676541
Data:
16/11/16
Tipologia:
Deliberazione

[doc. web n. 5676541]

Deliberazione del 16 novembre 2016 - Modifiche ai Regolamenti  n. 2/2000 e 3/2000 del Garante
(Pubblicato sulla Gazzzetta Ufficiale n. 269 del 17 novembre 2016)

Registro dei provvedimenti
n. 476 del 16 novembre 2016

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, alla presenza del dott. Antonello Soro, presidente, della dott.ssa Augusta Iannini, vice presidente, della prof.ssa Licia Califano e della dott.ssa Giovanna Bianchi Clerici, componenti, e del dott. Giuseppe Busia, segretario generale;

VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTI i regolamenti del Garante nn. 1, 2, e 3/2000, approvati con deliberazione n. 15 del 28 giugno 2000, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 13 luglio 2000, n. 162, e successive modificazioni ed integrazioni;

PRESO ATTO dell´esigenza di apportare alcune modifiche al citato regolamento n. 2/2000, volte ad uniformare le modalità di reclutamento del personale dirigenziale ai principi generali vigenti in materia di accesso alla qualifica di dirigente;

PRESO ATTO, altresì, della necessità di apportare alcune modifiche al predetto regolamento n. 3/2000, al fine di eliminare alcune disposizioni non applicate dall´Autorità;

RITENUTO, al fine di migliorare l´efficienza e la funzionalità dell´Ufficio,  di rivedere a breve il regolamento n.3/2000;

VISTE le osservazioni formulate dal Segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento n. 1/2000 del Garante;

RELATORE il dott. Antonello Soro;

DELIBERA

nei termini di cui in premessa, che costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione:

1. di apportare al regolamento n. 2/2000 le modifiche elencate nell´allegato A;

2. di apportare al regolamento n. 3/2000 le modifiche elencate nell´allegato B;

3. le modifiche di cui all´allegato A e B entrano in vigore il giorno stesso della loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Roma, 16 novembre 2016

IL PRESIDENTE
Soro

IL RELATORE
Soro

IL SEGRETARIO GENERALE
Busia

 

 

ALLEGATO A

Modifiche al regolamento n. 2/2000 del Garante per la protezione dei dati personali

Al regolamento n. 2/2000 concernente il trattamento giuridico ed economico del personale del Garante per la protezione dei dati personali, sono apportate le seguenti modifiche:

a) Il comma 3 dell´art. 30 -Concorsi per dirigenti. Titoli ed esami-  è così sostituito:

"3. Gli esami dei concorsi sono costituiti da almeno due prove scritte, eventualmente anche a contenuto pratico, e da un colloquio, secondo quanto indicato nei relativi bandi, e sono volti ad accertare il possesso dei requisiti culturali, professionali ed attitudinali adeguati allo svolgimento delle mansioni proprie della qualifica da conferire. Le materie oggetto degli esami sono specificate nel bando di concorso;

b) il comma 4 dell´art. 30 -Concorsi per dirigenti. Titoli ed esami-  è soppresso.

 

ALLEGATO B

Modifiche al regolamento n. 3/2000 del Garante per la protezione dei dati personali.

Al regolamento n. 3/2000 concernente la gestione amministrativa e la contabilità, sono apportate le seguenti modifiche:

L´art. 10 – Spese di rappresentanza- è così sostituito:

1. Le spese di rappresentanza sono finalizzate all´esigenza dell´Autorità di manifestarsi all´esterno e di intrattenere pubbliche relazioni con soggetti istituzionali nazionali, europei o internazionali, in stretta connessione con il perseguimento delle finalità istituzionali;

2. Le spese di rappresentanza, debitamente documentate e motivate, sono poste a carico di un apposito capitolo di spesa e possono essere sostenute dal Presidente, dai componenti del Garante e dal segretario generale, sulla base delle effettive disponibilità di bilancio e nei limiti stabiliti dalle vigenti prescrizioni di legge.