Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Anagrafe tributaria: sicurezza e accessi - Proroga degli adempimenti - 16 febbraio 2011 [1793806]

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1793806
Data:
16/02/11
Argomenti:
Fisco , Anagrafe tributaria
Tipologia:
Prescrizioni del Garante

[doc. web n. 1793806]

vedi anche
[provv. 18 settembre 2008]
[provv. 21 ottobre 2010]

Anagrafe tributaria: sicurezza e accessi - Proroga degli adempimenti - 16 febbraio 2011

Registro dei provvedimenti
n. 070 del 16 febbraio 2011

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vicepresidente, del dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti e del dott. Daniele De Paoli, segretario generale;

VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196);

VISTO il provvedimento del 18 settembre 2008 con il quale il Garante ha prescritto all´Agenzia delle entrate una serie di misure e accorgimenti necessari al fine di porre rimedio alle carenze riscontrate e di incrementare i livelli di sicurezza degli accessi all´Anagrafe tributaria da parte dei soggetti esterni all´amministrazione finanziaria, fornendo riscontro a questa Autorità circa la loro attuazione al decorso dei termini ivi stabiliti;

VISTO che dagli atti del predetto provvedimento del Garante del 18 settembre 2008 risulta, in particolare, che "l´Agenzia autorizza gli accessi all´Anagrafe tributaria solo in seguito alla stipula di apposite convenzioni" (cfr. punto 1);

VISTE le prescrizioni impartite dal Garante con il predetto provvedimento del 18 settembre 2008, secondo le quali "con cadenza periodica annuale, l´Agenzia deve verificare l´attualità delle finalità per cui ha concesso l´accesso agli enti esterni, anche con riferimento al numero di utenze attive, inibendo gli accessi effettuati al di fuori dei presupposti riconducibili all´art. 19 del Codice e quelli non conformi a quanto stabilito nelle convenzioni. All´esito di tali verifiche, in particolare, devono essere eliminati gli accessi effettuati per conoscere informazioni che, ai sensi della normativa vigente, dovrebbero essere invece controllate presso altri soggetti" (lett. a), I) secondo punto, del provvedimento del 18 settembre 2008);

VISTO il provvedimento del Garante del 21 ottobre 2010 con il quale è stato da ultimo prorogato al 15 febbraio 2011 il termine per l´adempimento da parte dell´Agenzia delle citate prescrizioni contenute alla lett. a), I), secondo punto del provvedimento dell´Autorità del 18 settembre 2008;

VISTA la nota dell´Agenzia delle entrate (15 febbraio 2011, prot. n.2011/28070) con la quale, in relazione ad una richiesta di proroga (prot. n. 13/FL/SS/af-11) formulata in pari data dall´Associazione nazionale dei comuni italiani (ANCI), si chiede di prorogare al 15 aprile 2011 il termine per l´adempimento delle sopra richiamate prescrizioni contenute alla lett. a), I), secondo punto del provvedimento dell´Autorità del 18 settembre 2008, evidenziando, a tal fine, che:

a) per quanto riguarda l´attività di sua stretta competenza, l´Agenzia delle Entrate ha già posto in essere gli adempimenti conseguenti alle prescrizioni contenute nel provvedimento del 18 settembre 2008 e che, sin dal febbraio 2010, ha inserito dei messaggi (finestre di "pop up") - aggiornati in ragione delle relative proroghe - sia sul portale Punto Fisco all´atto del collegamento degli utenti e degli amministratori, e sia sul proprio sito istituzionale, al fine di promuovere per tempo l´avvio del procedimento di stipula delle convenzioni che coinvolge circa 9.000 enti esterni;

b) la motivazione della richiesta dell´ANCI è da rinvenirsi nella complessità delle attività da intraprendere, nella non completa diffusione della firma digitale presso tutti i Comuni e nel forte afflusso di richieste che si è concentrato negli ultimi giorni sul sito allestito dall´Agenzia per la predisposizione e la sottoscrizione in modalità telematica della nuova convenzione e che ha determinato difficoltà tecniche nella conclusione delle operazioni;

c) nello spirito di collaborazione istituzionale che ha sempre dimostrato e nell´ottica di agevolare quanto più possibile i Comuni, chiamati ora a svolgere ulteriori e delicate attività anche per quanto concerne la lotta all´evasione fiscale, ritiene la richiesta dell´ANCI condivisibile ed in tal senso richiede una proroga all´Autorità Garante affinché il termine di cui al provvedimento del 18 settembre 2008 lett. a), par. i), secondo punto, e successivi provvedimenti, venga prorogato, per tutti gli enti, al 15 aprile 2011;

CONSIDERATA la rilevanza delle finalità istituzionali perseguite con i collegamenti all´Anagrafe tributaria da parte degli enti esterni con i quali l´Agenzia ha in corso il processo di stipula delle convenzioni, nonché la complessità delle procedure intraprese per l´adeguamento alle prescrizioni contenute nel provvedimento del Garante del 18 settembre 2008;

CONSIDERATA, altresì, la congruità del termine di proroga richiesto dall´Agenzia dell´entrate, sia in ragione della prospettata complessità della gestione dei rapporti con i numerosi enti con i quali occorre stipulare le convenzioni, sia in relazione alle ulteriori motivazioni sopra richiamate alla lettera b) del presente provvedimento, che hanno comportato, alla luce delle considerazioni formulate dall´Anci all´Agenzia delle entrate, contingenti difficoltà tecniche nella conclusione delle operazioni di stipula delle convenzioni;

VISTA la documentazione in atti;

VISTE le osservazioni dell´Ufficio formulate dal segretario generale ai sensi dell´art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;

Relatore il prof. Francesco Pizzetti;

TUTTO CIO´ PREMESSO IL GARANTE

ai sensi dell´art. 154, comma 1, lett. c) del Codice, preso atto della richiesta formulata dall´Agenzia delle entrate con la nota del 15 febbraio 2011 e tenuto conto delle considerazioni sopra formulate, dispone che:

a) le prescrizioni impartite con il provvedimento del 18 settembre 2008, lett. a), I), secondo punto, siano prorogate al 15 aprile 2011;

b) l´adempimento di tali prescrizioni da parte dell´Agenzia delle entrate dovrà essere documentato puntualmente a questa Autorità entro il predetto termine.

Roma, 16 febbraio 2011

IL PRESIDENTE
Pizzetti

IL RELATORE
Pizzetti

IL SEGRETARIO GENERALE
De Paoli