Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Investigatori privati

"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività" - Collana Contributi

"Massimario 2002" - Collana Contributi

"Massimario 2003" - Collana Contributi

Massime tratte dai volumi:
"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività"
 | "Massimario 2002" |
"Massimario 2003"
di Fabrizia Garri*, Luigi Pecora, Giuseppe Staglianò
cura editoriale di Maurizio Leante
* co-autore volumi 2002 e 2003

La pubblicazione parziale o integrale delle massime, in qualsiasi formato, è autorizzata a condizione che venga citata la fonte in maniera evidente e contestuale

| Indice generale 1997 - 2003 |


PRESUPPOSTI E MODALITÀ DEL TRATTAMENTO > Informativa > Oggetto > Investigatori privati

Ove nel corso di un´operazione di investigazione privata si proceda alla raccolta di dati e informazioni direttamente dalla persona a cui i dati si riferiscono, sottoposta ad investigazione, è fatto obbligo all´investigatore, ai sensi del comma 1 dell´art. 10 della legge n. 675/1996 – oltre che, in caso di raccolta di dati sensibili, dell´autorizzazione generale del Garante n. 6/2000 –, di dare informativa all´interessato, previamente rispetto all´acquisizione delle informazioni, del trattamento in corso (fattispecie nella quale le informazioni sono state raccolte mediante ascolto, registrazione ed intercettazione, anche a distanza, dei colloqui dell´interessato).

  • Garante 19 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 17 [doc. web n. 1063652]
  • Garante 19 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 22 [doc. web n. 1064177]
  • Garante 19 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 27 [doc. web n. 1064225]