Diritti interna

Diritti - Come tutelare i tuoi dati

Doveri interna

Doveri - Come trattare correttamente i dati

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Garante privacy, al via i lavori per le nuove Regole deontologiche in ambito statistico. Le Regole predisposte dall’Istat e dagli altri soggetti Sistan dovranno essere approvate dall’Autorità

Garante privacy, al via i lavori per le nuove Regole deontologiche in ambito statistico
Le Regole predisposte dall’Istat e dagli altri soggetti Sistan dovranno essere approvate dall’Autorità 

Il Garante per la protezione dei dati personali avvia i lavori per le nuove Regole deontologiche per i trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema Statistico nazionale. Le Regole dovranno essere predisposte dall’Istat e dagli altri soggetti Sistan e poi approvate dall’Autorità, chiamata a verificarne la conformità al Regolamento e al Codice privacy.

Le nuove Regole deontologiche sono strategiche in questo settore in ragione delle novità introdotte dal Regolamento, delle rinnovate modalità di realizzazione della statistica ufficiale nel contesto europeo, nonché delle rilevanti evoluzioni tecnologiche intervenute negli ultimi anni. 

Il Sistan è la rete di soggetti pubblici e privati che insieme all’Istat fornisce al Paese e agli organismi internazionali l'informazione statistica ufficiale.

Nella delibera, in corso di pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, il Garante ha definito i criteri generali per individuare, nel rispetto del principio di rappresentatività, i soggetti chiamati a sottoscrivere le nuove regole nonché quelli interessati alla loro applicazione.

Il Garante invita quindi i soggetti pubblici e privati, che ritengano di avere titolo a sottoscrivere le Regole deontologiche, e i portatori di un interesse qualificato, che intendono partecipare ai lavori, a darne comunicazione e a fornire informazioni e documentazione all’Autorità all’indirizzo regoledeontologichesistan@gpdp.it, entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale.

Roma, 3 maggio 2021