Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Diritti dell'interessato - Esercizio dei diritti di accesso ai dati personali - 19 dicembre 1998 [39969]

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
39969
Data:
19/12/98
Argomenti:
Diritto di accesso agli atti , Curriculum , Lavoro pubblico
Tipologia:
Quesiti di soggetti pubblici e privati

 [doc. web n. 39969]

Diritti dell´interessato - Esercizio dei diritti di accesso ai dati personali - 19 dicembre 1998

La richiesta di accesso ai dati personali, non obbliga il titolare ad esibire ogni singolo documento dal quale possono essere estrapolati i dati, ma può eventualmente rendere necessario stralciare e comunicare all´interessato almeno le parti del documento contenenti informazioni sulla sua persona.

Roma, 19 dicembre 1998

Al Provveditore agli studi
87100 - COSENZA

e, p.c.
Sig.

OGGETTO: Esercizio dei diritti di accesso ai dati personali

Si fa riferimento alla nota prot. n. 12470-B/3 inviata il 3 novembre 1997, con la quale codesto Provveditorato ha risposto alla richiesta formulata dal Sig. ai sensi dell´art. 13 legge n. 675/1996, facendo presente di detenere documenti inerenti alla carriera o a provvedimenti disciplinari del richiedente.

Al riguardo, occorre precisare che l´esercizio dei diritti individuati dal citato art. 13 obbliga il titolare o il responsabile del trattamento a comunicare all´interessato non le categorie e i tipi di dati che lo riguardano ma i dati stessi, mettendo, per così dire, "in chiaro" tutte le informazioni di carattere personale oggetto di trattamento (nominativo, indirizzo, altri elementi di identificazione personale, dati relativi al curriculum lavorativo, informazioni attinenti al rapporto di lavoro, comprese quelle concernenti i procedimenti disciplinari, ecc.)

Solo in questa maniera, infatti, l´interessato è in grado di valutare la qualità delle informazioni presenti negli archivi del titolare ed eventualmente esercitare la facoltà di aggiornare, correggere o integrare i dati che si rivelassero inesatti o incompleti (v. art. 13, comma 1, lett. c), numero 3) legge n. 675/1996).

In ogni caso, la richiesta di accesso ai dati personali non obbliga il titolare (nel caso di specie, il Provveditorato agli studi) ad esibire ogni singolo documento, dal quale possono essere estrapolati i dati personali, ma può eventualmente rendere necessario stralciare e comunicare all´interessato almeno le parti del documento contenenti informazioni sulla sua persona.

Alla luce delle considerazioni appena esposte, questa Autorità invita il Provveditorato agli studi di Cosenza ad integrare la risposta già inviata al Sig., comunicando allo stesso, entro il 15 gennaio p.v., in forma intellegibile (ad esempio, mediante un´apposita stampa, foglio o tabulato), i dati relativi alla sua persona contenuti nei documenti già indicati, in modo generico, nella precedente nota.

Si prega, inoltre, di confermare all´Ufficio del Garante l´avvenuta integrazione.

Il PRESIDENTE