Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Mancata indicazione degli elementi posti a fondamento della domanda

Voce: Tutela amministrativo-giurisdizionale e sanzioni > Ricorso al Garante > Inammissibilità > Mancata indicazione degli elementi posti a fondamento della domanda

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1441109
Data:
01/01/04
Tipologia:
Massimario

"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività" - Collana Contributi

"Massimario 2002" - Collana Contributi

"Massimario 2003" - Collana Contributi

Massime tratte dai volumi:
"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività"
 | "Massimario 2002" |
"Massimario 2003"
di Fabrizia Garri*, Luigi Pecora, Giuseppe Staglianò
cura editoriale di Maurizio Leante
* co-autore volumi 2002 e 2003

La pubblicazione parziale o integrale delle massime, in qualsiasi formato, è autorizzata a condizione che venga citata la fonte in maniera evidente e contestuale

| Indice generale 1997 - 2003 |


TUTELA AMMINISTRATIVO-GIURISDIZIONALE E SANZIONI > Ricorso al Garante > Inammissibilità > Mancata indicazione degli elementi posti a fondamento della domanda

L´art. 18 del d.P.R. n. 501/1998, contenente il regolamento di organizzazione e funzionamento dell´Ufficio del Garante, stabilisce che il ricorso deve contenere, a pena d´inammissibilità ai sensi dell´art. 19, comma 2, lett. c) dello stesso decreto, la chiara indicazione degli elementi posti a fondamento della domanda. Ne consegue che risulta inammissibile la richiesta di cancellazione dei dati personali dagli archivi di una "centrale rischi" privata allorché l´interessato ometta di indicare, nell´ambito degli elementi posti a fondamento del ricorso, le norme la cui violazione comporterebbe la cancellazione dei dati trattati, in quanto i diritti di cui al comma 1, lettera c), n. 2 dell´art. 13 (cancellazione, trasformazione in forma anonima, blocco), a differenza delle altre posizioni giuridiche tutelate da tale norma, possono essere attivati solamente qualora i trattamenti operati risultino effettuati in violazione di legge.

  • Garante 18 dicembre 2003 [doc. web n. 1085455]