Diritti interna

Diritti - Come tutelare i tuoi dati

Doveri interna

Doveri - Come trattare correttamente i dati

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari delle province- Schede da n. 11 a n. 15 [1176143]

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1176143
Data:
19/09/05
Argomenti:
Dati giudiziari , Particolari categorie di dati , Pubblica Amministrazione , Enti locali

 

[doc. web n. 1176143]

Parere 7 settembre 2005
doc. web n. 1174562 

Schema tipo di regolamento
doc. web n. 1175684

Schede 1-56-10

cfr. Provvedimento 30 giugno 2005
doc. web n. 1144445

 

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari delle province- Schede da n. 11 a n. 15

 

Scheda n. 11


Denominazione del trattamento
Attività relativa al rilascio di autorizzazioni, abilitazioni ed iscrizioni agli albi

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 18.08.2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull´ordinamento degli enti locali"; d.lg. 31.03.1998, n. 112 (art. 105) "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali in attuazione del Capo I della legge n.59/97"; d.lg. 19.11.1997, n.422 "Conferimento alle regioni ed agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale, a norma dell´articolo 4, comma 4, della L. 15 marzo 1997, n. 59"; l. 06.06.1974, n. 298 "Istituzione dell´albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, disciplina degli autotrasporti di cose e istituzione di un sistema di tariffe a forcella per i trasporti di merci su strada"; l. 23.12.1997, n.454 "Interventi per la ristrutturazione e dell´autotrasporto e lo sviluppo dell´intermodalità"; l. 08.08.1991, n. 264 "Disciplina dell´attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto"; l. 15.12.1992, n.21 "legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea"; d.P.R. 09.10.1997, n.431 "Regolamento sulla disciplina delle patenti nautiche"; l. 09.01.1991, n. 10 "Norme per l´attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell´energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia"; l. 29.03.2001, n. 135 "Riforma della legislazione nazionale del turismo"; d.lg. 30.04.1992, n. 285 e successive modifiche e integrazioni "Nuovo codice della strada" (art. 123); d.P.R. 16.12.1992, n. 495  "Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada" (art. 335); d.lg. 22.12.2000, n. 395 "Attuazione della direttiva del Consiglio dell´Unione europea n. 98/76/CE del 1° ottobre 1998, modificativa della direttiva n. 96/26/CE del 29 aprile 1996 riguardante l´accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e di viaggiatori, nonché il riconoscimento reciproco di diplomi, certificati e altri titoli allo scopo di favorire l´esercizio della libertà di stabilimento di detti trasportatori nel settore dei trasporti nazionali ed internazionali"; d.lg. 14.03.1998, n. 84 "Riordino della disciplina per l´accesso alla professione di autotrasportatore di cose per conto di terzi, a norma dell´articolo 7, comma 1, della L. 23 dicembre 1997, n. 454"; d.lg. 08.08.1994, n.490, "Disposizioni attuative della legge 17 gennaio 1994, n. 47"; legge regionale; regolamento provinciale.

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Riconoscimento di esoneri, agevolazioni o riduzioni tariffarie o economiche o franchigie, o al rilascio di
concessioni anche radiotelevisive, licenze, autorizzazioni, iscrizioni ed altri titoli abilitativi previsti dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria (art. 68, comma 2, lett. g), del d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti)

Stato di salute  |X| patologie attuali  |X| patologie pregresse  |X| terapie in corso

 

Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti)

Trattamento "ordinario" dei dati

  Raccolta:  |X|  presso gli interessati  |X|  presso terzi
  Elaborazione:  |X|  in forma cartacea  |X|  con modalità informatizzate

  Altre operazioni indispensabili rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "ordinarie" quali la registrazione, la conservazione, la cancellazione o il blocco nei casi previsti dalla legge (specificare):|X| interconnessioni e raffronti, comunicazione (come di seguito individuate)

Particolari forme di elaborazione

 Interconnessioni e raffronti di dati:

|X| con altri soggetti pubblici o privati (specificare quali ed indicare la base normativa): amministrazioni certificanti ai sensi dell´art. 43 del d.P.R. n. 445/2000

 Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità (specificare ed indicare l´eventuale base normativa): |X| a) Dipartimento trasporti terrestri (per accertare i requisiti professionali per le autofficine di revisione, nonché per consentire la vigilanza tecnica sulle autoscuole ex artt. 80 e 123, comma 2, d.lg. n. 285/1992, e d.P.R. n. 495/1992 per consentire vigilanza tecnica e coordinamento delle funzioni); b) Autorità giudiziaria (per eseguire i controlli sulle dichiarazioni sostitutive)

 

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
La Provincia tratta dati di natura sanitaria al fine di ammettere i candidati a sostenere gli esami per il rilascio
di autorizzazioni, abilitazioni ed iscrizioni agli albi, come previsto dalle relative norme di settore; in particolare: per poter sostenere l´esame il rilascio di licenza di fucile per uso caccia; per essere nominati guardie giurate volontarie venatorie ed ittiche (GGV) e guardie ambientali volontarie (GAV) a seguito del superamento di un apposito corso di qualificazione e formazione; per l´iscrizione all´albo provinciale (quale articolazione dell´Albo Nazionale) degli autotrasportatori di merci per conto terzi (nuove iscrizioni, variazioni, cancellazioni, sospensioni), e autotrasporto di merci in conto proprio (rilascio nuove licenze, variazioni e revoca); per ottenere l´autorizzazione a svolgere attività di istruzione di conducenti di veicoli a motore, di revisione di veicoli nonché per l´ammissione all´esame di idoneità per la direzione tecnica di agenzie di viaggio. Si effettuano interconnessioni e raffronti con amministrazioni e gestori di pubblici servizi ai sensi dell´art. 43 del d.P.R. n. 445/2000. I dati vengono forniti dall´interessato o vengono acquisiti da ASL, Autorità giudiziaria, Camera di commercio, Dipartimento trasporti terrestri, Istituti scolastici superiori ed Università; le informazioni ottenute possono poi essere comunicate alla Motorizzazione civile, all´Autorità giudiziaria, alla Regione, alla APT ed alla Questura per effettuare le necessarie verifiche su quanto dichiarato dall´interessato ovvero per garantire una ottimale erogazione del servizio.


Scheda n. 12


Denominazione del trattamento
Attività di rilevamento dei bisogni per la programmazione degli interventi e di predisposizione dei piani provinciali di emergenza in materia di protezione civile

Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 31.03.1998, n. 112 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali, in attuazione del Capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59 – art. 108"; l. 24.02.1992, n. 225 "Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile"; l. 9.11.2001, n. 401 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, recante disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle strutture preposte alle attività di protezione civile"; d.P.R. 08.02.2001, n. 194 "Regolamento recante nuova disciplina della partecipazione delle organizzazioni di volontariato alle attività di protezione civile";  legge regionale; regolamento provinciale.

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Attività demandate dalla legge per le finalità in materia di protezione civile (art. 73, comma 2, lett. h), d.lg. n. 196/2003)


Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti)

Convinzioni  |X| d´altro genere  
Stato di salute:  |X| patologie attuali

 |X| terapie in corso

 

Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti)

Trattamento "ordinario" dei dati

  Raccolta:  |X|  presso gli interessati  |X|  presso terzi
  Elaborazione:  |X|  in forma cartacea  |X|  con modalità informatizzate

  Altre operazioni indispensabili rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "ordinarie" quali la registrazione, la conservazione, la cancellazione o il blocco nei casi previsti dalla legge (specificare): |X| comunicazione (come di seguito individuate)

Particolari forme di elaborazione

 Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità (specificare ed indicare l´eventuale base normativa): |X| Associazioni di volontariato di protezione civile, ASL, comune, Prefettura, autorità di pubblica sicurezza (per le attività di programmazione e di svolgimento dell´attività di protezione civile)

 

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
Ai fini della predisposizione della programmazione e dell´adozione dei piani di emergenza in materia di protezione civile, le province acquisiscono dati inerenti alla dislocazioni di strutture e/o abitazioni i cui abitanti, per caratteristiche sanitarie o di disagio psicologico, acquisiscono priorità in situazioni di emergenza. I dati acquisiti sia dall´interessato, sia da terzi (ASL, Comune, Prefettura, Associazioni di volontariato di protezione civile, vigili del fuoco, Corpo forestale, autorità di pubblica sicurezza) vengono quindi comunicati ai oggetti coinvolti nelle azioni di intervento, al fine di permettere l´erogazione mirata del servizio.


Scheda n. 13


Denominazione del trattamento
Gestione delle biblioteche e dei centri di documentazione

Fonte normativa  (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 31.03.1998, n. 112 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali, in attuazione del Capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59"; d.lg. 22.1.2004, n. 42, "Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell´articolo 10, della legge n. 137 del 6 luglio 2002"; d.P.R. 24.07.1977, n. 616, "Attuazione della delega di cui all´art. 1 della L. 22 luglio 1975, n. 382"

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Attività di promozione della cultura (art. 73, comma 2, lett. c), d..lg. n. 196/2003).

Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti)

  Convinzioni  |X| religiose  |X| filosofiche    |X| d´altro genere 
  Convinzioni  |X| politiche  |X| sindacali  
  Stato di salute:    |X| patologie attuali      

 

Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti)

Trattamento "ordinario" dei dati

  Raccolta:  |X|  presso gli interessati    |X|  presso terzi
  Elaborazione:   |X|  in forma cartacea  |X|  con modalità informatizzate  

 

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
Alcuni dati sulle condizioni di salute possono essere acquisiti in relazione ai singoli servizi offerti all´utente (es. assistenza per il superamento di barriere architettoniche, utilizzo di particolari supporti, recapiti al proprio domicilio etc.); altri dati sensibili possono emergere in relazione alle informazioni ricavabili dalle richieste relative ai singoli volumi, ai film ovvero ai documenti presi in visione o in prestito.


Scheda n. 14


Denominazione del trattamento
Organizzazione del servizio scolastico

Fonte normativa  (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 31.03.1998, n. 112 "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni e agli enti locali, in attuazione del Capo I della legge 15 marzo 1997, n. 59 – art. 139".

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Finalità di istruzione e di formazione in ambito scolastico, professionale, superiore o universitario (art. 95,
comma 2, lett. c), d.lg. n. 196/2003)

Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti)

  Stato di salute:   |X| patologie attuali

 

Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti)

Trattamento "ordinario" dei dati

  Raccolta:  |X|  presso gli interessati  |X|  presso terzi
  Elaborazione:  |X|  in forma cartacea  |X|  con modalità informatizzate 

 

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
I dati sono raccolti ai fini dell´erogazione di particolari servizi di natura assistenziale, quali servizi di trasporto gratuito alle scuole superiori in favore di alunni disabili, sia presso gli interessati, sia presso terzi (istituti secondari, ASL e  Comuni, nel caso in cui  gli interessati richiedano a tali soggetti l´erogazione del servizio ).


Scheda n. 15


Denominazione del trattamento
Attività riguardanti gli istituti di democrazia diretta

Fonte normativa  (indicare, se possibile, le fonti normative sull´attività istituzionale cui il trattamento è collegato)
D.lg. 18.08.2000, n. 267, "Testo unico delle leggi sull´ordinamento degli enti locali";  statuto e regolamento provinciale.

Rilevanti finalità di interesse pubblico perseguite dal trattamento
Esercizio dell´iniziativa popolare, richieste di referendum e presentazione di petizioni, verifica della relativa
regolarità  (art. 65, comma 2, lett. b), e d), d.lg. n. 196/2003).

Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti)

Origine  |X| razziale  |X| etnica  
Convinzioni   |X| religiose  |X| filosofiche  |X| d´altro genere
Convinzioni   |X| politiche  |X| sindacali  

 

Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti)

Trattamento "ordinario" dei dati

  Raccolta:  |X|  presso gli interessati  |X|  presso terzi
  Elaborazione:   |X|  in forma cartacea  |X|  con modalità informatizzate

 

Sintetica descrizione del trattamento e del flusso informativo
I dati sensibili possono essere trattati nell´ambito delle diverse procedure attivabili per l´iniziativa popolare, le richieste di referendum, il deposito di petizioni: dalla natura delle varie richieste possono infatti emergere orientamenti filosofici, religiosi, d´altro genere, politici o sindacali dei relativi sottoscrittori. Il trattamento dei dati di soggetti che presentano petizioni (le quali generalmente recano solo le generalità dell´interessato e la residenza) è meno complesso, in quanto le informazioni personali non sono né certificate, né verificate.