Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Profili generali

Voce: Tutela amministrativo-giurisdizionale e sanzioni > Ricorso al Garante > Non luogo a provvedere > Profili generali

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1050384
Data:
01/01/04
Tipologia:
Massimario

DOCUMENTI CITATI


"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività" - Collana Contributi

"Massimario 2002" - Collana Contributi

"Massimario 2003" - Collana Contributi

Massime tratte dai volumi:
"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività"
 | "Massimario 2002" |
"Massimario 2003"
di Fabrizia Garri*, Luigi Pecora, Giuseppe Staglianò
cura editoriale di Maurizio Leante
* co-autore volumi 2002 e 2003

La pubblicazione parziale o integrale delle massime, in qualsiasi formato, è autorizzata a condizione che venga citata la fonte in maniera evidente e contestuale

| Indice generale 1997 - 2003 |


TUTELA AMMINISTRATIVO-GIURISDIZIONALE E SANZIONI > Ricorso al Garante > Non luogo a provvedere > Profili generali

Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante ai sensi dell´art. 20, comma 1 del d.P.R. 501/1998, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996.

  • Garante 13 maggio 1999, in Bollettino n. 8, pag. 26 [doc. web n. 39853]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996 ove il titolare del trattamento aderisca spontaneamente alle richieste avanzate dall´interessato.

  • Garante 29 settembre 1999, in Bollettino n. 10, pag. 31 [doc. web n. 39045]


Nel caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, all´istanza inoltrata dall´interessato, ai sensi dell´art. 13 della legge n. 675/1996, con contestuale comunicazione dei dati richiesti, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante ai sensi dell´art. 29 della legge.

  • Garante 14 marzo 2001, in Bollettino n. 18, pag. 7 [doc. web n. 40839]
  • Garante 3 settembre 2001, in Bollettino n. 22, pag. 63 [doc. web n. 41195]
  • Garante 11 settembre 2001, in Bollettino n. 22, pag. 54 [doc. web n. 39292]
  • Garante 10 ottobre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 132 [doc. web n. 40321]
  • Garante 10 ottobre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 133 [doc. web n. 40125]
  • Garante 25 ottobre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 134 [doc. web n. 40433]
  • Garante 5 dicembre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 101 [doc. web n. 31003]


Secondo il disposto dell´art. 20, comma 2, del d.P.R. n. 501/1998, in caso di adempimento alle richieste del ricorrente con contestuale comunicazione dei dati richiesti, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996.

  • Garante 4 giugno 2001, in Bollettino n. 21, pag. 29 [doc. web n. 39220]
  • Garante 27 giugno 2001, in Bollettino n. 21, pag. 27 [doc. web n. 39436]
  • Garante 19 luglio 2001, in Bollettino n. 22, pag. 55 [doc. web n. 42224]
  • Garante 19 luglio 2001, in Bollettino n. 22, pag. 59 [doc. web n. 30967]


Nell´ambito del procedimento instaurato a seguito di ricorso presentato ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996, va dichiarato non luogo a provvedere sull´istanza dell´interessato volta a conoscere l´origine dei dati personali utilizzati per l´invio di comunicazioni politiche a fine di propaganda elettorale e sulla opposizione all´ulteriore inoltro di analoghi messaggi, ove il titolare del trattamento (nella specie, un candidato alle elezioni politiche) dia riscontro alle richieste, precisando di avere estratto il nominativo del destinatario della comunicazione da elenchi pubblici (in particolare, dall´elenco telefonico) e si impegni a depennarlo da ogni indirizzario in suo possesso.

  • Garante 10 ottobre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 136 [doc. web n. 39404]


Nel caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, all´istanza di cui all´art. 13 della legge n. 675/1996, con conseguente riscontro alle richieste dell´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato ai sensi dell´art. 29 della legge.

  • Garante 19 dicembre 2001, in Bollettino n. 23, pag. 117 [doc. web n. 39312]


Può essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante, in ragione dell´idoneità del riscontro offerto dal titolare del trattamento, ritenuta tale dallo stesso interessato.

  • Garante 10 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 38 [doc. web n. 1064322]


Nell´ambito del procedimento instaurato a seguito di ricorso, il Garante può dichiarare non luogo a provvedere sull´istanza dell´interessato di accesso ai dati che lo riguardano ove il titolare, dopo avere comunicato i dati reperiti, manifesti la disponibilità ad effettuare ulteriori verifiche e a comunicare, entro la data fissata nella decisione dell´Autorità, le altre informazioni eventualmente rinvenute.

  • Garante 10 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 29 [doc. web n. 1064303]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante ove l´interessato abbia avanzato la sua richiesta di accesso a specifici dati in termini dubitativi, chiedendo conferma della loro esistenza, e il titolare del trattamento abbia escluso la presenza nei propri archivi di quelle determinate informazioni.

  • Garante 10 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 36 [doc. web n. 1064309]


Ove il titolare del trattamento fornisca pieno riscontro alla richiesta di accesso formulata dall´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso da questi proposto al Garante (nella specie, il datore di lavoro ha fornito al dipendente il complesso dei dati personali detenuti, ivi compresi quelli riportati nell´ambito delle schede di valutazione annuali).

  • Garante 10 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 36 [doc. web n. 1064309]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante ove il titolare nel corso del procedimento fornisca un sufficiente riscontro alle richieste dell´interessato.

  • Garante 24 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 31 [doc. web n. 1064256]
  • Garante 24 gennaio 2002, in Bollettino n. 24, pag. 34 [doc. web n. 1064263]


In caso di adempimento da parte del sindacato alle richieste dell´iscritto volte ad accedere ai dati detenuti, nonché a conoscere la logica e le finalità del trattamento, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996.

  • Garante 7 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 37 [doc. web n. 1063705]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto, ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996, da un assistente della Polizia di Stato, volto ad ottenere la cancellazione delle informazioni relative al suo stato di salute contenute in una nota inviata dalla Direzione centrale di sanità del Dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell´interno a due uffici del medesimo Dipartimento estranei alla vicenda oggetto della comunicazione, ove la Direzione centrale – quale responsabile del trattamento designata dal titolare, da individuarsi nel Ministero dell´interno – dia riscontro alla richiesta comunicando di avere disposto il ritiro e la distruzione della nota.

  • Garante 14 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 40 [doc. web n. 1063684]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto ai sensi dell´art. 29 della legge n. 675/1996, ove il titolare abbia adempiuto alla richiesta di accesso dell´interessato ai dati idonei a rivelare il suo stato di salute comunicando tali dati per il tramite di un medico nominato dal medesimo titolare, ove l´interessato non abbia provveduto a tale incombente (fattispecie antecedente all´entrata in vigore del d.lg. n. 196/2003).

  • Garante 27 febbraio 2002, in Bollettino n. 25, pag. 12 [doc. web n. 1063603]


Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 5 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 30 [doc. web n. 1063582]
  • Garante 20 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 25 [doc. web n. 1063521]
  • Garante 20 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 27 [doc. web n. 1063543]
  • Garante 4 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 38 [doc. web n. 1065831]


Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (fattispecie relativa alla comunicazione, da parte di un istituto scolastico privato, dell´origine dei dati del figlio minore dell´interessato, cui era stata precedentemente inviata una comunicazione pubblicitaria).

  • Garante 20 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 16 [doc. web n. 1063490]


Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (fattispecie in cui una banca ha aderito alla richiesta assicurando ad un dipendente l´immediata disponibilità – per la visione – del proprio fascicolo personale).

  • Garante 20 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 23 [doc. web n. 1063515]


Nel caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, alle richieste del ricorrente, con contestuale comunicazione dei dati richiesti, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 20 marzo 2002, in Bollettino n. 26, pag. 32 [doc. web n. 1063549]
  • Garante 10 aprile 2002, in Bollettino n. 27, pag. 52 [doc. web n. 29944]
  • Garante 8 maggio 2002, in Bollettino n. 28, pag. 38 [doc. web n. 1064827]
  • Garante 28 maggio 2002, in Bollettino n. 28, pag. 57 [doc. web n. 1064688]


Nel caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, all´istanza dell´interessato, con contestuale cancellazione dei dati detenuti, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 23 aprile 2002, in Bollettino n. 27, pag. 54 [doc. web n. 1065072]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante, ove una società di telefonia mobile fornisca completo riscontro all´istanza con cui l´interessato chieda di conoscere i dati che lo riguardano da essa detenuti, con particolare riferimento ad alcune utenze asseritamente attivate a sua insaputa e a suo nome.

  • Garante 4 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 29 [doc. web n. 1064548]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante ove la società titolare del trattamento, cui l´interessato abbia chiesto di cessare l´invio di messaggi pubblicitari al proprio indirizzo di posta elettronica, assicuri che il nominativo dell´interessato sia stato cancellato dalla mailing-list aziendale.

  • Garante 6 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 35 [doc. web n. 1064443]


Ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta avente ad oggetto l´invito ad inserirsi nel sistema multilivello denominato "MLM American System", dichiari di avere provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del destinatario, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso da questi proposto al Garante.

  • Garante 6 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 78 [doc. web n. 1064391]
  • Garante 30 settembre 2002, in Bollettino n. 31, pag. 142 [doc. web n. 1066385]
  • Garante 8 novembre 2002 [doc. web n. 1067380]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante, ove un istituto di credito fornisca completo riscontro all´istanza con cui l´interessato, che assuma di non aver instaurato alcun rapporto con la banca, chieda di conoscere i dati che lo riguardano da essa detenuti, con particolare riferimento alle informazioni che avevano consentito l´apertura di un conto corrente a suo nome.

  • Garante 12 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 31 [doc. web n. 1065555]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante ove la società resistente abbia adempiuto alla richiesta dell´interessato provvedendo a cancellare il suo indirizzo di posta elettronica dall´elenco dei destinatari di comunicazioni promozionali.

  • Garante 25 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 33 [doc. web n. 1065573]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante, ove un istituto previdenziale fornisca completo riscontro all´istanza con cui l´interessato chieda di conoscere i dati che lo riguardano, da esso detenuti, con specifico riferimento alla copertura assicurativa inerente ad un determinato periodo lavorativo.

  • Garante 25 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 37 [doc. web n. 1065582]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante, ove la società titolare del trattamento, mittente di una comunicazione elettronica non richiesta di natura promozionale, fornisca completo riscontro – in particolare provvedendo a cancellare l´indirizzo utilizzato – all´istanza con cui il destinatario della missiva si sia opposto al trattamento del suo indirizzo e-mail.

  • Garante 25 giugno 2002, in Bollettino n. 29, pag. 39 [doc. web n. 1065603]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso, col quale è stato chiesto l´accesso a dati personali detenuti da una compagnia di assicurazione e contenuti in una perizia medico legale, nel caso in cui il titolare del trattamento comunichi i dati direttamente all´interessato e non, come previsto dalla legge, per il tramite di un medico di fiducia allo scopo nominato (fattispecie antecedente all´entrata in vigore del d.lg. n. 196/2003).

  • Garante 4 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 16 [doc. web n. 1065810]


Nel caso in cui il titolare del trattamento, a seguito dell´invito ad aderire formulato dal Garante, dia riscontro ad alcune delle richieste contenute nel ricorso (nella specie, logica e modalità del trattamento ed estremi identificativi del responsabile designato), in relazione a queste va dichiarato non luogo a provvedere.

  • Garante 4 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 33 [doc. web n. 622810]


Nel caso in cui il resistente fornisca un adeguato riscontro all´invito ad aderire del Garante, in relazione alle domande formulate, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (nella specie la resistente, nel rispondere all´invito ad aderire del Garante, ha negato di essere titolare del trattamento e di aver trattato dati dell´interessato essendo la sua attività limitata all´indicazione, al datore di lavoro, di nominativi di medici da utilizzare per lo svolgimento delle visite di controllo periodiche sui lavoratori addetti all´uso di video terminali)

  • Garante 4 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 91 [doc. web n. 1065880]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante nel caso in cui l´istituto emittente una carta di credito abbia provveduto, successivamente all´invito ad aderire formulato dal Garante, alla cancellazione dei dati personali relativi alla richiesta ed al mancato rilascio della stessa dal data base elettronico e dall´archivio cartaceo dell´istituto stesso.

  • Garante 11 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 76 [doc. web n. 623095]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nel caso in cui il titolare del trattamento attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche sul piano penale, di aver provveduto a cancellare i dati dell´interessato come richiesto.

  • Garante 18 luglio 2002, in Bollettino n. 30, pag. 95 [doc. web n. 1065895]
  • Garante 30 settembre 2002, in Bollettino n. 31, pag. 73 [doc. web n. 1066244]


Ove il titolare del trattamento fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto al Garante (nella specie, l´interessato lamentava la comunicazione a terzi senza suo consenso dei dati relativi ad una carta di credito – associata al suo conto corrente – che l´istituto di credito emittente ha prontamente provveduto a sostituire).

  • Garante 11 settembre 2002, in Bollettino n. 31, pag. 68 [doc. web n. 1066236]


Deve essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove il titolare del trattamento affermi, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche penalmente, di non detenere i documenti, specificamente indicati nell´istanza di accesso, contenenti i dati oggetto della richiesta dell´interessato.

  • Garante 30 settembre 2002, in Bollettino n. 31, pag. 52 [doc. web n. 1066208]


Ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta a contenuto promozionale, dichiari di avere provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del destinatario dalla propria mailing-list, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso da questi proposto al Garante.

  • Garante 30 settembre 2002, in Bollettino n. 31, pag. 64 [doc. web n. 1066228]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nel caso in cui il titolare del trattamento, a fronte di una richiesta di cancellazione dei dati, attesti di aver provveduto a cancellare tutti i dati in suo possesso, nei limiti consentiti dalle finalità tipiche perseguite (nel caso di specie il titolare, una società di assicurazione, ha dichiarato di aver cancellato tutti i dati che non fossero direttamente funzionali agli obblighi di contabilizzazione e rendicontazione del sinistro).

  • Garante 16 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 82 [doc. web n. 1066601]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nel caso in cui il titolare del trattamento, a seguito dell´invito ad aderire formulatogli dal Garante, riscontri le istanze dell´interessato comunicando i dati personali detenuti e mettendo a disposizione del ricorrente, per il tramite del medico da lui designato, copia integrale della perizia medico legale (fattispecie antecedente all´entrata in vigore del d.lg. n. 196/2003).

  • Garante 21 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 45 [doc. web n. 1066526]


Nel caso di adempimento, da parte di uno dei titolari del trattamento, a tutte le richieste formulate nei suoi confronti dall´interessato deve essere dichiarato non luogo a provvedere nei suoi riguardi.

  • Garante 30 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 8 [doc. web n. 1066423]


Va dichiarato non luogo a provvedere in relazione alla domanda di cancellazione dei dati formulata dall´intestatario di un´utenza telefonica mobile, il quale abbia disconosciuto il contratto e le firme in esso apposte anche con denuncia presentata all´autorità giudiziaria, nel caso in cui il gestore del servizio di telefonia abbia disattivato l´utenza telefonica ed annullato le fatture emesse.

  • Garante 30 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 19 [doc. web n. 1066439]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso al Garante ove il titolare del trattamento abbia fornito completo riscontro a tutte le richieste dell´interessato solo dopo la sua presentazione.

  • Garante 30 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 80 [doc. web n. 1066597]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso al Garante avente ad oggetto la richiesta di conoscere l´origine dei dati personali utilizzati per l´invio di una comunicazione commerciale a fini di direct marketing ed ottenere la cancellazione dei dati stessi, ove il titolare del trattamento dia riscontro attestando di aver già cancellato i dati, acquisiti da un´altra società che li avrebbe estratti dall´elenco telefonico.

  • Garante 30 ottobre 2002, in Bollettino n. 32, pag. 122 [doc. web n. 1066675]


Ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta mediante il sistema di invio massivo "Net Mail", affermi di avere provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del destinatario, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso da questi proposto.

  • Garante 6 novembre 2002 [doc. web n. 1067385]


Va dichiarato non luogo a provvedere ove l´interessato chieda di conoscere l´origine dei suoi dati personali e il titolare del trattamento affermi di averli estratti dall´elenco degli abbonati al servizio telefonico, precisando di non aver acquisito uno specifico e informato consenso all´utilizzazione degli stessi per scopi di marketing e confermando, tuttavia, di aver già provveduto alla loro cancellazione per tali specifiche finalità.

  • Garante 2 dicembre 2002 [doc. web n. 1067192]


L´adeguato riscontro alle richieste dell´interessato impone al Garante di definire il ricorso con una pronunzia di non luogo a provvedere (nel caso di specie il genitore separato di un minore aveva chiesto di accedere ai dati propri e del figlio detenuti dal medico neuropsichiatra infantile che aveva redatto, su incarico dell´altro genitore, una consulenza di parte, avente ad oggetto il minore, depositata agli atti di un procedimento civile; il medico ha dichiarato di non aver conservato alcuna informazione al di fuori della relazione).

  • Garante 11 dicembre 2002 [doc. web n. 1067247]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso al Garante, nel caso in cui la domanda di cancellazione dagli archivi dell´istituto finanziatore e da quelli della "centrale rischi" privata (relativa a dati di un contratto di finanziamento, estinto da tempo, che aveva registrato un ritardo nel pagamento di una sola rata di modesta entità e successivamente sanato) abbia trovato accoglimento solo nel corso del procedimento.

  • Garante 19 dicembre 2002 [doc. web n. 1067217]


In caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, alle istanze dell´interessato, con contestuale comunicazione dei dati richiesti, va dichiarato non luogo a provvedere sulla domanda (una banca ha fornito all´intestatario di un conto corrente informazioni su alcune operazioni effettuate da terzi su detto conto).

  • Garante 30 dicembre 2002 [doc. web n. 1067548]


In caso di adempimento, da parte del titolare del trattamento, alle istanze dell´interessato, con contestuale comunicazione dei dati richiesti, va dichiarato non luogo a provvedere sulla domanda (informazioni sul tipo di trattamento effettuato dall´amministratore di un canale informatico utilizzato dal ricorrente).

  • Garante 30 dicembre 2002 [doc. web n. 1067589]


Nel caso di accoglimento, da parte del Comando generale dell´Arma dei CC, dell´invito ad aderire del Garante, dev´essere dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso proposto da un ufficiale dell´Arma teso a conoscere, tra l´altro, le ragioni delle richieste di informazioni rivolte dallo stesso Comando generale ad un comando periferico, in relazione ad un´iniziativa di tutela giurisdizionale assunta dal ricorrente avverso un "giudizio di avanzamento" per la promozione al grado superiore.

  • Garante 7 maggio 2003 [doc. web n. 1128792]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso volto ad ottenere la cancellazione dei dati personali dell´interessato dalla C.A.I. (Centrale d´allarme interbancaria) nel caso in cui l´istituto di credito resistente, che aveva segnalato il blocco di una carta di credito del ricorrente, confermi di aver ottenuto la cancellazione di tali informazioni da detto archivio informatico)

  • Garante 13 maggio 03 [doc. web n. 1128861]


Nell´ipotesi in cui il titolare del trattamento accolga l´invito ad aderire del Garante va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (fattispecie in cui una banca ha aderito alla richiesta, comunicando al cliente correntista le finalità del trattamento effettuato e i documenti da cui erano stati desunti i suoi dati personali).

  • Garante 16 maggio 03 [doc. web n. 1128890]


Nell´ipotesi in cui il titolare del trattamento accolga l´invito ad aderire del Garante va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (fattispecie in cui una banca ha aderito alla richiesta, comunicando al ricorrente di aver acquisito i dati che lo riguardano in seguito all´acquisto di un ramo d´azienda da altro istituto di credito ed illustrando le modalità del loro trattamento).

  • Garante 5 giugno 2003 [doc. web n. 1132423]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove il titolare del trattamento, nel corso del procedimento, fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato.

  • Garante 24 giugno 2003 [doc. web n. 1132167]


Va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere il ricorso con il quale venga richiesto l´aggiornamento, l´integrazione e/o la correzione dei dati personali di un lavoratore dipendente detenuti dall´Inps e relativi alla contribuzione, ordinaria e/o integrativa, versata dal datore di lavoro in un certo arco di tempo, nel caso in cui il titolare del trattamento (l´Inps) abbia risposto alle richieste formulate dall´interessato chiarendo, altresì, le ragioni poste a fondamento dell´avvenuto inserimento dei dati stessi.

  • Garante 12 novembre 2003 [doc. web n. 1083572]


La dichiarazione del titolare del trattamento di essersi attivato per ottenere la cancellazione dei dati relativi ad un rapporto di finanziamento (nel corso del quale si erano verificati alcuni inadempimenti) dagli archivi delle "centrali rischi" private ai quali erano stati comunicati, costituisce adeguato riscontro alla domanda a tal fine proposta dall´interessato. Ne consegue che ove tale riscontro intervenga nel corso del procedimento attivato con ricorso al Garante, la domanda va definita con una pronuncia di non luogo a provvedere.

  • Garante 12 novembre 2003 [doc. web n. 1084363]


Va dichiarato non luogo a provvedere sulla domanda di opposizione, proposta dal titolare di un indirizzo di posta elettronica al quale siano stati inviati e-mail promozionali non richieste, ove il titolare del trattamento attesti di aver provveduto alla cancellazione dell´indirizzo dell´interessato dal proprio archivio.

  • Garante 9 gennaio 2003 [doc. web n. 1067809]


L´idoneo riscontro offerto dal titolare del trattamento alle richieste dell´interessato determina la declaratoria di non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante (fattispecie nella quale il titolare ha provveduto a cancellare dalla mailing list aziendale l´indirizzo di posta elettronica del ricorrente, utilizzato per l´invio di un messaggio a contenuto promozionale senza avere preventivamente acquisito il suo consenso informato).

  • Garante 6 febbraio 2003 [doc. web n. 1067949]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante ove il ricorrente ottenga da una società operante nel settore del marketing pubblicitario le informazioni relative ai dati che lo riguardano, utilizzati per l´invio di corrispondenza promozionale.

  • Garante 12 febbraio 2003 [doc. web n. 1067983]


Allorché un gestore telefonico, convenuto dinanzi al Garante, dichiari, sotto la propria responsabilità, di essersi attivato per ottenere la cancellazione dei dati del ricorrente da una centrale rischi a cui gli stessi erano stati precedentemente inviati, attestando altresì l´avvenuta comunicazione di tale circostanza a coloro cui le informazioni in questione erano state fornite, dev´essere dichiarato non doversi provvedere sul ricorso con cui era stata chiesta al gestore, oltre alla suddetta attestazione, anche la diretta cancellazione dei dati in questione.

  • Garante 6 marzo 2003 [doc. web n. 1068084]


Ove nel corso del procedimento il titolare del trattamento fornisca completo riscontro alle richieste dell´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 12 marzo 2003 [doc. web n. 1068159]
  • Garante 12 marzo 2003 [doc. web n. 1068128]
  • Garante 19 marzo 2003 [doc. web n. 1068204]


Ove il titolare del trattamento, mittente di materiale informativo-promozionale (un notiziario semestrale ed una lettera) non richiesto, fornisca pieno riscontro alle richieste del destinatario, dichiarando anche di avere provveduto a cancellare dai propri archivi i dati personali di costui, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 19 marzo 2003 [doc. web n. 1068200]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nell´ipotesi in cui il resistente, a seguito dell´invito ad aderire, dichiari di essere estraneo al trattamento contestato dal ricorrente e di non detenere alcun dato personale di costui.

  • Garante 21 marzo 2003 [doc. web n. 1068276]


Ove nel corso del procedimento il titolare del trattamento fornisca completo riscontro alle richieste dell´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 21 marzo 2003 [doc. web n. 1068233]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nell´ipotesi in cui il mittente di una e-mail non richiesta a contenuto promozionale fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato, precisando le modalità attraverso le quali è stato reperito l´indirizzo di posta elettronica e dichiarando di non detenere più dati personali del destinatario.

  • Garante 21 marzo 2003 [doc. web n. 1068268]


Ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta, fornisca adeguato riscontro a tutte le richieste dell´interessato, dichiarando anche di avere cancellato l´indirizzo di posta elettronica del destinatario, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 21 marzo 2003 [doc. web n. 1068272]


Dev´essere dichiarato non doversi provvedere sul ricorso, volto ad ottenere la cancellazione dei dati del ricorrente, allorché una società finanziaria, convenuta dinanzi al Garante per avere comunicato tali informazioni ad una "centrale rischi" privata, dichiari di essersi già attivata in tal senso, ottenendo la cancellazione richiesta.

  • Garante 26 marzo 2003 [doc. web n. 1068284]


Va dichiarato non luogo a provvedere sull´istanza degli interessati, volta ad ottenere la cancellazione dei dati personali che li riguardano dalla Centrale rischi della Banca d´Italia (destinataria di apposita comunicazione a seguito dell´avvenuta instaurazione nei confronti degli interessati, quali terzi datori di ipoteca, di un´azione esecutiva, originata dal mancato pagamento di alcuni ratei di mutuo), ove l´istituto di credito/titolare del trattamento, nell´aggiornare le informazioni relative ai ricorrenti, abbia richiesto la cancellazione del pignoramento immobiliare (effettuato a carico dei ricorrenti, nonostante la precedente vendita dell´immobile ipotecato, regolarmente trascritta) ed abbia fornito idonea documentazione attestante che la posizione relativa ai richiedenti non risulta attualmente più censita né nella Centrale rischi della Banca d´Italia, né nella "centrale rischi" di importo contenuto.

  • Garante 26 marzo 2003 [doc. web n. 1068288]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso nell´ipotesi in cui il mittente di una e-mail non richiesta a contenuto promozionale fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato, dichiarando di aver inviato la comunicazione per errore e di non detenere i dati personali del destinatario.

  • Garante 28 marzo 2003 [doc. web n. 1068304]
  • Garante 21 marzo 2003 [doc. web n. 1068225]
  • Garante 28 marzo 2003 [doc. web n. 1068312]


L´attestazione di aver cancellato i dati resa dal titolare del trattamento in risposta all´invito ad aderire del Garante, della cui veridicità egli risponde anche in sede penale, costituisce misura idonea a soddisfare la richiesta di opposizione per motivi legittimi, con conseguente declaratoria di non luogo a provvedere sul ricorso (nella specie il ricorrente si era opposto all´invio di e-mail a contenuto promozionale al suo indirizzo di posta elettronica, reperito dal titolare del trattamento attraverso un sito web, senza che fosse stato acquisito il suo preventivo consenso informato).

  • Garante 3 aprile 2003 [doc. web n. 1079244]


Va dichiarato non luogo a provvedere sulla domanda di accesso ai dati detenuti da un fornitore di servizi di telefonia, formulata da un soggetto all´insaputa del quale risultano essere state attivate numerose utenze telefoniche a suo nome, ove il titolare del trattamento abbia già provveduto a cancellare dai suoi archivi tutti i dati.

  • Garante 3 aprile 2003 [doc. web n. 1121166]


Ove il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulatogli dal Garante, comunichi all´interessato l´elenco dettagliato dei dati personali richiesti e fornisca sufficienti indicazioni sulla loro origine, oltre che sulla logica e le finalità del trattamento, il ricorso va definito con una pronuncia di non luogo a provvedere (oggetto delle richieste dell´interessato era il trattamento, da parte di un istituto di credito, dei dati relativi a pregressi rapporti contrattuali intercorsi con lo stesso).

  • Garante 9 aprile 2003 [doc. web n. 1075300]


Ove il titolare del trattamento dia un completo riscontro alle domande formulate dall´interessato, il ricorso al Garante va definito con una pronuncia di non luogo a provvedere (nella specie, una società di telefonia mobile, aderendo all´invito del Garante, aveva comunicato i dati relativi all´attivazione di due utenze telefoniche da parte di una società concessionaria, sulla base di documentazione poi risultata contraffatta).

  • Garante 10 aprile 2003 [doc. web n. 1079179]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire del Garante, corrisponda a tutte le richieste formulate e l´interessato se ne dichiari soddisfatto (Nel caso di specie la testata giornalistica resistente ha opposto, a sostegno della legittimità del trattamento dei dati dell´interessato, la circostanza che la notizia, già battuta dalle agenzie di stampa, fosse relativa al coinvolgimento del ricorrente in una indagine in qualità di indagato, ed in particolare ad atti non coperti da segreto ed espressione del diritto di cronaca giudiziaria).

  • Garante 23 aprile 2003 [doc. web n. 1079124]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire del Garante, risponda a tutte le richieste formulate e l´interessato se ne dichiari soddisfatto (Nel caso di specie la società editrice della testata giornalistica, oltre a dare riscontro alle richieste relative all´esistenza dei dati, ha opposto, a sostegno della legittimità del trattamento dei dati dell´interessato, la circostanza che la notizia diffusa era espressione del diritto di cronaca giudiziaria essendo relativa al coinvolgimento del ricorrente in una indagine in qualità di indagato, con riguardo, in particolare, ad atti non coperti da segreto).

  • Garante 23 aprile 2003 [doc. web n. 1079131]


Ove l´interessato dichiari di essere soddisfatto del riscontro offerto dal titolare del trattamento alle richieste formulate con il ricorso al Garante, questo va definito con una pronuncia di non luogo a provvedere (fattispecie relativa ad un trattamento di dati personali per finalità giornalistiche).

  • Garante 23 aprile 2003 [doc. web n. 1079144]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con il quale sia stata chiesta la cancellazione dei dati dagli archivi di un´associazione non lucrativa di utilità sociale ( Onlus), ove il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire del Garante, attesti, con dichiarazione della cui veridicità l´autore risponde anche in sede penale, di aver provveduto a cancellare i dati illegittimamente trattati.

  • Garante 23 aprile 2003 [doc. web n. 1079258]


Va dichiarato non luogo a provvedere sulle domande tese a conoscere i dati detenuti dalla resistente, la loro origine, le modalità, la logica e le finalità del trattamento, oltre che ad ottenerne la cancellazione, nel caso in cui il titolare del trattamento dichiari di non detenere i dati nei propri archivi, specificandone la provenienza e spiegando le ragioni e le modalità di utilizzazione (fattispecie relativa all´utilizzazione da parte di una Fondazione di dottori commercialisti, del targhettario inviato dall´ordine degli avvocati per pubblicizzare, agli iscritti all´albo, corsi di formazione professionale).

  • Garante 30 aprile 2003 [doc. web n. 1075233]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con il quale, nell´ambito di un contratto avente ad oggetto un servizio di visualizzazione di siti web in Internet, retribuito secondo il c.d. sistema "pay per visit", il committente si opponga al trattamento dei suoi dati personali e chieda l´oscuramento della pagina web a lui riferibile e il titolare del servizio riscontri la richiesta assicurando, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver rimosso dal proprio server la pagina web contenente i dati dei quali si afferma il carattere pregiudizievole (nel caso di specie l´interessato si era opposto all´inserimento nella pagina web a lui riferita, ed oggetto del contratto, di indicazioni relative ad una sospensione del servizio di visualizzazione in conseguenza dell´asserito mancato pagamento di una fattura).

  • Garante 30 aprile 2003 [doc. web n. 1075402]


L´attestazione di non detenere dati personali del ricorrente, della cui veridicità i titolari del trattamento (soci dell´ intestataria del sito internet da cui risulta partito un messaggio promozionale indesiderato) rispondono anche in sede penale, è idonea e sufficiente a riscontrare l´invito ad aderire inviato dal Garante a seguito della proposizione di un ricorso avente ad oggetto, tra l´altro, la richiesta di conoscere l´origine dei dati personali del ricorrente ed ottenerne la cancellazione. Ne consegue che in relazione a tali domande il ricorso deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 30 aprile 2003 [doc. web n. 1079073]


Ove il titolare del trattamento (nel caso di specie, un Internet service provider), nel corso del procedimento innanzi al Garante, dichiari di non detenere, ad alcun titolo, i dati personali del ricorrente e di non aver mai effettuato alcun trattamento al riguardo, va dichiarato non luogo a provvedere.

  • Garante 29 maggio 2003 [doc. web n. 1132631]


Nell´ipotesi in cui, nel corso del procedimento, il titolare del trattamento fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 29 maggio 2003 [doc. web n. 1132675]


Ove una società di telefonia, a cui l´interessato abbia revocato il consenso, precedentemente manifestato, a ricevere sms promozionali sulla propria utenza telefonica mobile, provveda all´interruzione dell´invio dei messaggi di tale natura, va dichiarato non luogo a provvedere sul relativo ricorso presentato al Garante.

  • Garante 16 luglio 2003 [doc. web n. 1081300]


La risposta esauriente del titolare del trattamento alle richieste dell´interessato determina la declaratoria di non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante (nella specie un istituto di credito ha comunicato i dati relativi all´ordine di acquisto di titoli obbligazionari effettuato dal ricorrente, allegando anche copia di un modulo, da questi sottoscritto, attinente al "profilo di rischio" dell´operazione di investimento).

  • Garante 16 luglio 2003 [doc. web n. 1080603]


Va dichiarato non luogo a provvedere sulla richiesta contenuta nel ricorso al Garante a cui l´interessato dichiari di rinunciare (nella specie, con dichiarazione resa in sede di audizione personale presso l´Autorità).

  • Garante 24 luglio 2003 [doc. web n. 1081443]


Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso (nel caso di specie, una società di capitali, integrando il precedente riscontro fornito all´istanza proposta dall´interessato, ha dichiarato di non aver mai designato alcun responsabile del trattamento).

  • Garante 22 settembre 2003 [doc. web n. 1081811]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove un istituto di credito, richiesto da alcuni clienti di rendere specifiche informazioni sull´avvenuta sottoscrizione, da parte dei medesimi, di alcuni contratti d´acquisto di titoli obbligazionari e degli eventuali documenti ad essi correlati, nel corso del procedimento fornisca i ragguagli richiesti, anche in riferimento all´origine dei dati trattati.

  • Garante 22 settembre 2003 [doc. web n. 1081844]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta, dichiari – a seguito dell´invito ad aderire del Garante - di aver cancellato l´indirizzo di posta elettronica del destinatario, illustrando le circostanze che avevano portato all´erroneo invio della comunicazione indesiderata.

  • Garante 25 settembre 2003 [doc. web n. 1081990]


Ove il titolare del trattamento, mittente di una e-mail non richiesta, dichiari - seguito dell´invito ad aderire del Garante - di avere provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del destinatario (reperito, nel caso di specie, sul sito ufficiale di un´Università), va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 25 settembre 2003 [doc. web n. 1082063]


Nel caso di accoglimento, da parte del titolare del trattamento, dell´invito ad aderire formulato dal Garante, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 25 settembre 2003 [doc. web n. 1082079]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso ove un istituto di credito, richiesto da alcuni clienti di rendere specifiche informazioni sull´avvenuta sottoscrizione, da parte dei medesimi, di alcuni contratti d´acquisto di titoli obbligazionari e degli eventuali documenti ad essi correlati, nel corso del procedimento fornisca ulteriori ragguagli in proposito, anche in riferimento al "profilo di rischio" relativo ai ricorrenti.

  • Garante 25 settembre 2003 [doc. web n. 1082104]


L´esauriente riscontro del titolare del trattamento alle richieste dell´interessato comporta la pronuncia di non luogo a provvedere sul ricorso presentato al Garante.

  • Garante 29 ottobre 2003 [doc. web n. 1105486]


L´indirizzo di posta elettronica, registrato automaticamente in una rubrica di un personal computer a seguito della ricezione di una e-mail a catena, non può essere utilizzato per l´invio di messaggi aventi contenuto promozionale e deve essere cancellato su richiesta dell´interessato. Nel caso in cui il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulato dal Garante, attesti, con dichiarazione della cui responsabilità risponde anche in sede penale, di aver già provveduto alla sua eliminazione a seguito della ricezione dell´istanza formulata ai sensi dell´art. 13 della legge n. 675/1996, rispondendo esaurientemente anche alle altre domande formulate dal ricorrente, il ricorso deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 5 novembre 2003 [doc. web n. 1083425]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con il quale, nel lamentare l´invio di e-mail promozionali non richieste, insista per la cancellazione dei dati, nel caso in cui il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulatogli dal Garante, attesti sotto la sua responsabilità anche penale di aver cancellato l´indirizzo di posta elettronica del ricorrente subito dopo averlo utilizzato per spedire la comunicazione non sollecitata ed affermi di non detenere altri dati del ricorrente ( nel caso di specie il titolare del trattamento aveva reperito l´indirizzo web del ricorrente su alcuni Forum liberamente accessibili ed aveva ritenuto che tale comportamento fosse, di per sé, indice di un consenso al trattamento dei dati anche per finalità diverse)

  • Garante 5 novembre 2003 [doc. web n. 1083453]


Non vi è luogo a provvedere sul ricorso nel caso in cui il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulato dal Garante, attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del ricorrente che si era opposto al trattamento dei suoi dati per l´invio di comunicazioni commerciali o promozionali (nella specie l´interessato, come attestato dallo stesso titolare, aveva esplicitamente negato il consenso all´utilizzazione dei suoi dati per tali finalità).

  • Garante 5 novembre 2003 [doc. web n. 1083508]


È illegittima l´utilizzazione di un indirizzo di posta elettronica per l´invio di messaggi aventi contenuto promozionale, anche se registrato per errore nella rubrica del titolare, ove non risulti previamente acquisito il consenso informato dell´interessato, ovvero non ricorra uno dei presupposti indicati dalla legge che ne esclude la necessità. Ne consegue che tale indirizzo deve essere cancellato su richiesta dell´interessato. Nel caso in cui il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulato dal Garante, attesti, con dichiarazione della cui responsabilità risponde anche in sede penale, di aver già provveduto alla sua eliminazione a seguito della ricezione dell´istanza formulata ai sensi dell´art. 13 della legge n. 675/1996, e risponda esaurientemente anche alle altre domande formulate dal ricorrente, il ricorso deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 5 novembre 2003 [doc. web n. 1084213]


Poiché l´utilizzo di un indirizzo di posta elettronica per l´invio di e-mail aventi contenuto promozionale costituisce un trattamento di dati personali soggetto alla specifica normativa di tutela, fondatamente il destinatario di dette e-mail può chiedere che i suoi dati personali vengano cancellati dagli archivi del titolare del trattamento quando non abbia, preventivamente, prestato il suo informato consenso all´uso di tali dati per queste finalità. Tuttavia, nel caso in cui il titolare del trattamento, mittente delle e-mail, attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver provveduto a cancellare l´indirizzo di posta elettronica del ricorrente, il procedimento va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 12 novembre 2003 [doc. web n. 1083412]


Il gestore del servizio di telefonia è tenuto a comunicare i dati relativi alle chiamate in uscita a tariffazione speciale ove l´intestatario della linea telefonica ne faccia richiesta. Nel caso in cui vi provveda solo nel corso del procedimento davanti al Garante, questo va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere (nella specie la società ricorrente si era vista addebitare sulla propria linea telefonica chiamate verso numeri di telefono c.d. a tariffazione speciale che iniziavano con il prefisso "709").

  • Garante 13 novembre 2003 [doc. web n. 1082913]


Va dichiarato non luogo a provvedere sulla domanda di opposizione al trattamento di dati, effettuato mediante l´invio di corrispondenza promozionale ad indirizzi e-mail senza che risulti acquisito il preventivo consenso informato del destinatario ovvero in assenza di uno dei presupposti che ne escludono la necessità (art. 12 legge n. 675/1996, art. 10 d.lg. n. 171/1998 ed art. 10 d.lg. n. 185/1999), ove il titolare del trattamento dichiari, assumendo così la responsabilità anche penale della veridicità della sue affermazioni, di non detenere informazioni personali del ricorrente nelle proprie banche dati.

  • Garante 13 novembre 2003 [doc. web n. 1083489]


Legittimamente l´interessato può chiedere che la sua convinzione di non voler appartenere più alla Chiesa Cattolica venga annotata nel registro dei battezzati, trattandosi di rettifica o meglio di aggiornamento del dato sensibile relativo all´appartenenza religiosa. Nel caso in cui tale annotazione venga apposta a margine del nominativo del ricorrente nel richiamato registro, successivamente alla proposizione del ricorso al Garante, questo deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1083014]


Nel caso in cui l´interessato si sia opposto al trattamento dei suoi dati personali per finalità di marketing diretto e la società titolare del trattamento, nel rispondere all´invito ad aderire formulatole dal Garante, abbia attestato, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver adottato idonee misure atte ad inibirne l´ulteriore utilizzo per tali finalità , il ricorso deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1083196]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con il quale si è chiesta la cancellazione dei dati relativi ad un finanziamento, nel corso del quale si erano verificati dei ritardi poi sanati, nel caso in cui la resistente non abbia risposto all´istanza di cancellazione inviatagli direttamente dall´interessato ma attesti, a seguito dell´invito ad aderire formulatole dal Garante, di aver già provveduto alla cancellazione dei dati in questione su segnalazione della Banca che aveva concesso il finanziamento.

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1084199]


L´intestatario di rapporti bancari, quali libretti di deposito nominativi o al portatore, ha diritto di accedere a tutti i dati relativi a tali rapporti detenuti negli archivi dell´istituto di credito. Ne consegue che, ove tale riscontro sia offerto solo successivamente alla proposizione del ricorso al Garante, questo va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1084301]


Legittimamente il destinatario di un offerta promozionale non richiesta, inviata per posta, può chiedere al mittente di essere informato dell´esistenza dei dati detenuti dalla resistente, di averne comunicazione in forma intelligibile, di conoscerne l´origine, la logica e le finalità del trattamento e di ottenerne la cancellazione. Ove il titolare del trattamento risponda esaurientemente a tutte le richieste formulate ed attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver già provveduto alla cancellazione dei dati, il ricorso va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1084372]


Ove l´istituto di credito, cui l´interessato abbia chiesto di attivarsi per la cancellazione dall´archivio di una"centrale rischi" privata dei dati relativi ad un finanziamento estinto da oltre un anno e per il quale si erano inizialmente registrati ritardi nei pagamenti, comunichi che le informazioni sono state cancellate, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 2 dicembre 2003 [doc. web n. 1084570]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con cui l´interessato chieda la cancellazione dei dati che lo riguardano dall´archivio di una "centrale rischi" privata, ove la società resistente affermi, con dichiarazione della cui veridicità assume la responsabilità anche penale, di non detenere alcuna informazione sul ricorrente, essendo stati i dati censiti già cancellati da tempo.

  • Garante 5 dicembre 2003 [doc. web n. 1084758]


Va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso con cui l´interessato chieda la cancellazione dei dati che lo riguardano dall´archivio di una "centrale rischi" privata, ove la società resistente affermi, con dichiarazione della cui veridicità assume la responsabilità anche penale, che presso il proprio archivio non risultano conservati dati personali del ricorrente.

  • Garante 5 dicembre 2003 [doc. web n. 1084775]


La trasposizione su floppy disk, consegnati dopo la proposizione del ricorso al Garante, dei tabulati relativi al traffico telefonico in uscita da una linea intestata al richiedente stesso costituisce una modalità adeguata per consentire l´accesso ai dati detenuti da una società di telefonia. Ne consegue che il ricorso va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 5 dicembre 2003 [doc. web n. 1085652]


Va dichiarato non doversi provvedere sull´istanza di opposizione al trattamento dei dati, allorché una "centrale rischi" privata, nel corso del procedimento, assumendo ogni responsabilità al riguardo, affermi di non detenere informazioni sul ricorrente.

  • Garante 9 dicembre 2003 [doc. web n. 1085075]


A norma delle disposizioni poste a tutela della protezione dei dati personali, il titolare del trattamento può dare riscontro alle richieste formulate dall´interessato, anche per mezzo del responsabile designato. Ne consegue che va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere il ricorso proposto nei confronti del soggetto titolare del trattamento, nel caso in cui questi nel corso del procedimento, per il tramite del suo responsabile, risponda esaurientemente all´invito ad aderire formulatogli dal Garante.

  • Garante 9 dicembre 2003 [doc. web n. 1085738]


La risposta all´istanza ex art. 13 della legge n. 675/1996 deve essere completa ed esauriente. Nel caso in cui solo nel corso del procedimento davanti al Garante il titolare del trattamento integri una risposta sintetica precedentemente fornita, il ricorso va definito con una declaratoria di non luogo a provvedere (fattispecie relativa ad una richiesta di accesso ad immagini registrate da un sistema di video sorveglianza posto all´esterno di un ipermercato).

  • Garante 10 dicembre 2003 [doc. web n. 1085592]


Ove il ricorrente si dichiari soddisfatto dei riscontri offerti alle sue richieste dal titolare del trattamento, il Garante, su richiesta dell´interessato, può dichiarare non luogo a provvedere sul ricorso (nella specie il ricorrente, medico dipendente di una a.s.l., aveva lamentato che corrispondenza d´ufficio che lo riguardava era esposta sulla scrivania del responsabile dell´unità operativa ove prestava servizio, alla vista dei passanti).

  • Garante 22 dicembre 2003 [doc. web n. 1084505]


Ove la "centrale rischi" privata, convenuta avanti al Garante dall´interessato che chieda la cancellazione delle segnalazioni che lo riguardano, affermi, con dichiarazione della quale assume la responsabilità anche penale, che dette posizioni non sono censite presso la propria banca dati, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso presentato all´Autorità.

  • Garante 22 dicembre 2003 [doc. web n. 1084518]


La richiesta dell´interessato di conoscere i dati che lo riguardano contenuti in una perizia medico legale redatta dal medico fiduciario da una società di assicurazioni può essere adeguatamente riscontrata dalla compagnia con la consegna di copia dell´elaborato. In tal caso, va dichiarato non luogo a provvedere sul ricorso.

  • Garante 22 dicembre 2003 [doc. web n. 1084918]


Va dichiarato non doversi provvedere sull´istanza di opposizione al trattamento dei dati, allorché una "centrale rischi" privata, nel corso del procedimento, assumendo ogni responsabilità al riguardo, affermi di non detenere informazioni sul ricorrente.

  • Garante 22 dicembre 2003 [doc. web n. 1085402]
  • Garante 22 dicembre 2003 [doc. web n. 1085424]


Va definito con declaratoria di non luogo a provvedere il ricorso volto ad ottenere l´attivazione di una società finanziaria per la cancellazione di alcuni dati personali dell´interessato dagli archivi elettronici di alcune "centrali rischi" private, allorché la finanziaria stessa, assumendo ogni responsabilità al riguardo, nel corso del procedimento attesti l´attuale inesistenza, nelle banche dati delle "centrali rischi" indicate dallo stesso ricorrente, di qualsiasi segnalazione attinente al finanziamento originariamente erogato in favore di costui.

  • Garante 29 dicembre 2003 [doc. web n. 1085464]


Nel caso in cui la "centrale rischi" privata, in risposta all´invito ad aderire formulatole dal Garante, attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver già provveduto alla cancellazione dei dati relativi ad una richiesta di mutuo immobiliare non perfezionatasi ed a quelli relativi a modesti ritardi, poi sanati, verificatisi nel corso di un finanziamento non ancora giunto a termine, va dichiarato non luogo a provvedere sulla istanza di cancellazione avanzata dal ricorrente (nella specie la centrale rischi ha interpretato la richiesta di cancellazione dei dati relativi alla domanda di mutuo come implicita rinuncia alla sua erogazione; inoltre, ha ritenuto di procedere spontaneamente alla cancellazione dei dati relativi ai ritardi verificatisi nel pagamento di alcune rate di un finanziamento ancora in corso in considerazione del comportamento successivamente tenuto dal debitore, pur sottolineando che la conservazione dei dati in questione era legittima poiché, al momento della proposizione del ricorso, non era ancora trascorso un anno dalla sanatoria dei ritardi).

  • Garante 29 dicembre 2003 [doc. web n. 1085642]


Ove il titolare del trattamento, in risposta all´invito ad aderire formulato dal Garante, riscontri tutte le domande proposte dalla ricorrente ed in particolare attesti, con dichiarazione della cui veridicità risponde anche in sede penale, di aver già provveduto a cancellare i dati a cui l´interessata chiede di accedere, il ricorso deve essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 29 dicembre 2003 [doc. web n. 1085744]


Va definito con declaratoria di non luogo a provvedere il ricorso volto ad ottenere, tra l´altro, la cancellazione di alcuni dati personali dall´archivio elettronico di una "centrale rischi" privata, allorché quest´ultima, a seguito dell´invito ad aderire del Garante, dichiari di aver dapprima sospeso in via cautelativa la visibilità di una segnalazione negativa sull´interessato dal sistema da lei gestito e, successivamente, di aver cancellato definitivamente tali informazioni dalla propria banca dati.

  • Garante 30 dicembre 2003 [doc. web n. 1085376]


Nel caso in cui il titolare del trattamento, accogliendo l´invito ad aderire del Garante, fornisca adeguato riscontro alle richieste dell´interessato, il procedimento dev´essere definito con una declaratoria di non luogo a provvedere.

  • Garante 30 dicembre 2003 [doc. web n. 1085483]