Diritti interna

Doveri interna

Search Form Portlet

ricerca avanzata

g-docweb-display Portlet

Proposizione immediata del ricorso

Voce: Diritti dell'interessato > Modalità di esercizio > Proposizione immediata del ricorso

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
1049424
Data:
01/01/04
Tipologia:
Massimario

"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività" - Collana Contributi

"Massimario 2002" - Collana Contributi

"Massimario 2003" - Collana Contributi

Massime tratte dai volumi:
"Massimario 1997 - 2001. I principi affermati dal Garante nei primi cinque anni di attività"
 | "Massimario 2002" |
"Massimario 2003"
di Fabrizia Garri*, Luigi Pecora, Giuseppe Staglianò
cura editoriale di Maurizio Leante
* co-autore volumi 2002 e 2003

La pubblicazione parziale o integrale delle massime, in qualsiasi formato, è autorizzata a condizione che venga citata la fonte in maniera evidente e contestuale

| Indice generale 1997 - 2003 |


DIRITTI DELL´INTERESSATO > Modalità di esercizio > Proposizione immediata del ricorso

La proposizione immediata del ricorso è possibile solo nel caso in cui il decorso del tempo necessario per la formulazione dell´ istanza di accesso "esporrebbe taluno a pregiudizio imminente ed irreparabile". Tale circostanza deve essere oggetto di specifica allegazione e prova. Ne consegue che nel caso in cui l´istanza preventiva non sia allegata al ricorso, e l´interessato ometta di integrare la documentazione nonostante l´invito del Garante a regolarizzarla, il ricorso deve essere dichiarato inammissibile.

  • Garante 30 aprile 2003 [doc. web n. 1079209]


La proposizione immediata del ricorso, o comunque prima che sia decaduto il termine di cinque giorni dalla presentazione dell´istanza con la quale sono stati esercitati i diritti previsti dalla legge per la tutela dei dati personali, è legittima solo nel caso in cui il ricorrente dimostri che il decorso integrale del detto termine avrebbe esposto taluno ad un pregiudizio imminente ed irreparabile, ovvero qualora tale circostanza sia comunque desumibile dalla documentazione depositata in atti (nella specie il ricorso al Garante è stato inoltrato il giorno successivo all´invio dell´istanza preventiva e, in atti, non era dedotta o comunque desumibile alcuna circostanza che potesse giustificare l´esenzione dal rispetto del termine in questione) (fattispecie antecedente all´entrata in vigore del d.lg. n. 196/2003).

  • Garante 19 novembre 2003 [doc. web n. 1083139]

 

Vedi anche
TUTELA AMMINISTRATIVO-GIURISDIZIONALE E SANZIONI > Ricorso al garante > Inammissibilità > Proposizione immediata del ricorso