Salta al contenuto

DIRITTI E PREVENZIONE > COME TUTELARE LA TUA PRIVACY

ricerca avanzata

Gara per l'affidamento del servizio di assistenza in materia di amministrazione digitale - protocollo informatico presso il Garante

SCHEDA
Garante per la protezione dei dati personali
Doc-Web:
6314004
Data:
02/05/17
Tipologia:
Trasparenza

Gara europea a procedura aperta per l'affidamento del servizio di assistenza in materia di amministrazione digitale - protocollo informatico presso il Garante per la protezione dei dati personali
Bando di gara pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – V Serie speciale – Contratti pubblici n. 49 del 28/04/2017

Data di scadenza: 5 giugno 2017, ore 12.00

 

Bando di gara

Allegato 1 - Disciplinare di gara

Allegato 2 - Capitolato tecnico

Allegato 3 - Domanda di partecipazione

Allegato 3 bis - Dichiarazione per i soggetti non firmatari

Allegato 4 - DGUE

Allegato 5 - Modulo offerta economica

Allegato 6  - Schema di contratto

 

RISPOSTE A QUESITI

Domanda 1:

(…) vi chiediamo i seguenti chiarimenti:

- incidenza percentuale in termini di impegno operativo delle tre attività previste (protocollazione e classificazione, archivistica, postalizzazione;

- Ore di impegno giornaliero complessivo dei 3 addetti attualmente impiegati nell'attività.

Per quanto riguarda l'attività di protocollazione:

a) Nr. Facciate medio scansionate per singolo documento protocollato;

b) Tempo medio attualmente impiegato per la protocollazione di un documento;

c) Nr. Dei campi da riempire per la indicizzazione dei singoli documenti"

Risposta

1.1 Per quanto attiene all'"incidenza percentuale in termini di impegno operativo delle tre attività previste (protocollazione e classificazione, archivistica, postalizzazione)", non si dispone di dati precisi; a titolo meramente indicativo, può stimarsi che la protocollazione e la classificazione incidano per circa il 70%, l'archivistica (inclusa la consegna interna di posta e plichi) circa il 20%, e la postalizzazione circa 10%.

1.2 Riguardo alle ore di impegno giornaliero degli attuali addetti non si dispone di dati certi, in quanto l'Ufficio non effettua rilevazioni di presenza oraria. Come indicato nel disciplinare di gara le risorse attualmente impiegate nell'esecuzione dell'appalto sono di norma tre.

1.3 Per quanto riguarda l'attività di protocollazione:

lett a) non si dispone di elementi in merito al numero di facciate medie scansionate; molti documenti (in formato digitale) non necessitano di essere "scansionati", in quanto acquisiti direttamente tramite il sistema di protocollazione;

lett. b) non si dispone di elementi in merito al tempo medio di protocollazione di un documento;

lett. c) per la protocollazione è attualmente necessario compilare almeno cinque campi (alcuni dei quali suddivisi in ulteriori sotto-campi; ad es. il campo "mittente" è suddiviso nei sotto campi nome, cognome, indirizzo, città). Per la fascicolazione sono attualmente previsti cinque ulteriori campi.

 

Domanda 2

In riferimento alla procedura in oggetto avremmo bisogno di sapere quante unità sono impiegate attualmente per il servizio.

Risposta 2

V. la risposta 1.2.

 

Domanda 3

Con riferimento al punto 1b) dell'"Allegato 4 DGUE" nel quale viene richiesto di indicare le forniture/servizi principali del tipo specificato (con indicazione di descrizione, importi, dati e destinatari), si chiede di confermare che potranno essere inserite le forniture, analoghe a quelle oggetto dell'appalto, fino al raggiungimento dell'importo di € 175.000, al netto di IVA, indicato come requisito di capacità economica finanziaria al punto 9.2 del disciplinare.

Risposta 3

Il par. 9.2 del disciplinare di gara dispone che "…sono legittimati a partecipare alla presente gara i soggetti che hanno realizzato nel triennio 2014 – 2015 – 2016 un fatturato specifico nel settore oggetto della gara non inferiore al 50%  dell'importo soggetto a ribasso, ovvero ad € 175.000,00, al netto dell'IVA".

Con riferimento al DGUE, si precisa che la parte relativa alla "Capacità economica e finanziaria" (pag. 13) fa riferimento dapprima al fatturato annuo "generale" dell'operatore economico (lett. 1a e lett. 1b). Tali campi non devono essere compilati dall'offerente, in quanto attinenti appunto al fatturato generale, ed infatti gli stessi sono stati barrati nel modello messo a disposizione da questa Autorità.

Deve invece essere compilato il successivo campo 2a), relativo appunto al fatturato specifico nel settore di attività oggetto dell'appalto, con riferimento ai dati del citato triennio 2014 – 2016.

 

Domanda 4

Con riferimento al quesito n. 3 si precisa che la richiesta di chiarimento riguarda il punto 1b) della sezione C: CAPACITÀ TECNICHE E PROFESSIONALI del DGUE, nel quale viene richiesto di indicare TUTTE (vedi nota 34) le forniture/servizi principali del tipo specificato.

Si chiede di confermare che potranno essere inserite le forniture, analoghe a quelle oggetto dell'appalto, fino al raggiungimento dell'importo di € 175.000, al netto di IVA, e non TUTTE le forniture/servizi prestati (se così fosse l'elenco dovrebbe riportare TUTTE le referenze fino al raggiungimento del fatturato annuo specifico indicato  al punto 2a) della sezione B: CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA.

Risposta 4

Si premette che il punto 1b) della sezione C del DGUE recita:
"Durante il periodo di riferimento l'operatore economico ha consegnato le seguenti forniture principali del tipo specificato o prestato i seguenti servizi principali del tipo specificato: Indicare nell'elenco gli importi, le date e i destinatari, pubblici o privati".

La nota n. 34 al DGUE recita: "In altri termini, occorre indicare tutti i destinatari e l'elenco deve comprendere i clienti pubblici e privati delle forniture o dei servizi in oggetto".

Il riferimento non è quindi a tutte le forniture e i servizi prestati, ma soltanto a quelli "del tipo specificato", che nel caso di specie sono soltanto i servizi analoghi a quelli oggetto dell'appalto, in quanto finalizzati a comprovare il requisito del fatturato specifico, e non di quello generale (rif. par. 9.2 del disciplinare di gara).

Si conferma pertanto, con la precisazione suddetta, l'interpretazione proposta con la domanda n. 4.